INAUGURATO A VITTORIO VENETO IL PRIMO IMPIANTO DI EROGAZIONE DI BIOMETANO

Vittorio Veneto, 14 settembre 2018 - Ci siamo.  Quello che qualche tempo fa sembrava un progetto appartenente al futuro, oggi è il presente. Con l’inaugurazione oggi dell’impianto di erogazione di biometano  il Consiglio di Bacino Sinistra Piave e Savno hanno dato vita ad un’iniziativa concreta di economia circolare in grado di garantire al territorio risparmio economico, valorizzazione del rifiuto e risvolti positivi su ambiente e salute. Si tratta del primo distributore di Biometano per gli automezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti e automezzi pubblici, ma che presto sarà aperto anche per il rifornimento dei mezzi privati dei cittadini. E proprio per questo erano presenti all'evento il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il Presidente di Legambiente Italia Stefano Ciafani. D'altra parte, il Consiglio di Bacino Sinistra Piave, insieme a Savno, è stato riconosciuto lo scorso giugno da Legambiente come il miglior consorzio d'Italia nell'ambito del concorso "Cento di Questi Consorzi".

 

“Più di qualcuno si ricorderà del noto film “Ritorno al futuro” dove uno scienziato pazzo (ma mica tanto) alimentava il motore dell’auto con cui attraversava  il tempo con scarti organici e qualche altro rifiuto. Quello che poteva sembrare all’epoca una trovata divertente è oggi realtà” ha spiegato il sen Gianpaolo Vallardi, Presidente del Consiglio di Bacino Sinistra Piave.

Ed in effetti scienza e alta tecnologia ci sono tutte in questo progetto.  La frazione umida proveniente dalla raccolta differenziata viene portata negli impianti di trattamento, mescolata con la frazione verde, pretrattata e inviata al digestore anaerobico, un enorme silos dove i batteri trasformano la sostanza organica in biogas. Successivamente quest’ultimo viene inviato alla sezione di upgrading dove viene purificato e trasformato in biometano, un gas rinnovabile simile al metano di rete ma più ecologico.  Un processo pulito e veloce, che consente, tra le altre cose, anche la produzione di compost, calore ed energia elettrica.

“Trasformare il rifiuto in risorsa è l’obiettivo che ci poniamo da sempre e che ancora oggi motiva la nostra crescita nell’economia circolare anche per i prossimi anni” ha detto Vallardi. “È con grande orgoglio che oggi inauguriamo questo nuovo impianto che funzionerà nell’interesse di tutti.”

I numeri parlano infatti chiaro: il biometano ottenuto dalla produzione di organico del Bacino potrà coprire oltre l’80% dei km percorsi per la raccolta dell’organico stesso, ovvero  circa 1 milione e  110 mila km all’anno, con un risparmio in termini di semplice acquisto di carburante di oltre 300.000 euro. 

“L’impianto è stato realizzato con un notevole contributo nostri soci, e quindi risparmio per i nostri cittadini, ad ulteriore conferma della validità della gara europea espletata qualche anno fa” ha spiegato il Presidente di Savno  Giacomo De Luca. “La filiera estremamente corta, inoltre, permette a Savno di ridurre i costi e dare una forte spinta alla salvaguardia dell’ambiente, con un risparmio di circa 10 ton di CO2 all’anno per ogni mezzo rispetto ad un veicolo con trazione a gasolio. Un beneficio che si potrà godere a pieno il prossimo anno: sono infatti in arrivo altri 12 mezzi che entro dicembre completeranno la nostra nuova flotta”.

Il biometano è un valido combustibile e brucia in modo efficiente nei motori e, in termini di emissioni dirette di CO2, emette il 20% in meno rispetto alla benzina e il 5% in meno rispetto al gasolio. Tuttavia, se si considera l’intero ciclo di vita del combustibile e si considera che la CO2 emessa dalla combustione del biometano è rinnovabile, la riduzione, nel caso di Savno, può arrivare addirittura al 95%. Infatti, provenendo dalla trasformazione di rifiuti organici, si elimina una fonte potenziale di emissioni di metano dal momento che questi rifiuti si decomporrebbero comunque naturalmente se lasciati a loro stessi.

L’iniziativa ha ricevuto il plauso del Presidente di Legambiente Stefano Ciafani intervenuto alla cerimonia: “Il Nordest è l’eden dell’economia circolare, ha detto. Quanto si fa qui non riesce in altri paesi, neanche nel nord Europa. Utilizzare il biometano per ridurre l’impatto ambientale nella filiera della movimentazione dei rifiuti è quel gradino in più che permette a un territorio già virtuoso di avere una prestazione ambientale avanzata”. Per il governatore Luca Zaia, che ha tagliato il nastro, si tratta della rappresentazione della mobilità del futuro. “Il camion che va a raccogliere il rifiuto verde dal quale si ottiene poi il carburante con cui andare ancora a raccogliere i rifiuti: un’eccellenza. La Regione è pronta a sostenere la diffusione di questo modello in tutto il territorio”.

 

 

IN EVIDENZA

  • CONTATTI RAPIDI

    0438 1711001 per informazioni su raccolte, servizi e segnalazione disservizi

    0438 1711002 per Vigilanza Ambientale

    0438 1711003 per l’Ufficio Clienti Tariffa

    0438 1711004 per l’Ufficio Commerciale

    0438 1711005 per l’Ufficio Rifiuti Agricoli

    0438 1711006 per l’Ufficio Contabilità(NON VENGONO FORNITE INFORMAZIONI SULLE FATTURE DELLA TARIFFA)

    0438 1711007 per l’Ufficio Recupero Crediti

    PER ALTRE INFORMAZIONI CONTATTARE IL CENTRALINO AL NUMERO: 0438 1711000

    PER UN CONTATTO DIRETTO CON LA SOCIETA' DI RECUPERO CREDITI SORIT SPA CLICCA QUI

     

     

     

Questo sito web utilizza i cookies per gestire la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta automaticamente che possano essere inseriti alcuni di questi tipi di cookies nel vostro dispositivo di navigazione, come ad esempio i cookies tecnici permessi dalla legge. Il consenso all’utilizzo puo’ essere revocato in qualsiasi momento anche dopo aver accettato utilizzando il bottone nel riquadro sulla colonna di destra del sito.

Guarda le Privacy Policy

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione può essere invertita.

E' stata permessa l'installazione di cookies in questo computer. La decisione puo' essere cambiata.

logo

logo Consiglio di Bacino 28 04 2015

Telefonaci:

Contatta il Servizio Clienti
all' ecosportello del tuo
Comune per richiedere info
o chiarimenti sui servizi.
tel

Servizi:

Consulta qui l calendario
delle raccolte del tuo Comune
e tutto ciò che concerne
la gestione dei rifiuti.
servatt

Scrivici:

Compila il modulo form e
inviaci la tua richiesta di
informazioni, suggerimenti
o eventuali reclami.
scriv

F.A.Q.

Qui troverete tutte
le domande più frequenti
fatte dai nostri utenti
e le relative risposte.
faq

Download:

Scarica da qui tutta
la nostra utilissima
documentazione
e la modulistica.
download

SAVNO SMS:

Ricevi tutte le informazioni
sulla raccolta dei rifiuti
direttamente  da SAVNO
nel tuo cellulare via sms.
sms

Come ottenere la fattura via email:

ecospClicca qui per compilare il form
ed attivare il servizio di invio
della fattura tramite email.

Dove conferire i rifiuti?

differenziariodove butto la carta accoppiata?
E il tappo in sughero?
Tutte le risposte nel
nostro Differenziario.

La Raccolta Differenziata:

diffTantissimi consigli ecologici
e molto altro nella
sezione dedicata alla Raccolta Differenziata.

La gestione degli Ecocentri:

ecocConsulta orari,
giorni di apertura
e materiali conferibili dell’ecocentro
del tuo Comune.

banner cartevisabanner tia2banner lavoraconoibanner ricerchebanner scuole