Main Menu

OLIO VEGETALE ESAUSTO: 140.000 EURO L’ANNO FINISCONO NELLO SCARICO. DAL 18 AL 23 MAGGIO RACCOLTA STRAORDINARIA NELLE SCUOLE

DAL 18 AL 23 MAGGIO RACCOLTA STRAORDINARIA DELL’OLIO NELLE SCUOLE PER  RISVEGLIARE UNA NUOVA COSCIENZA AMBIENTALE ALL’INSEGNA DELLA SOLIDARIETA’

SCARICA L'INFORMATIVA

SCARICA IL PIEGHEVOLE

SCARICA IL MODULO DI ADESIONE

Conegliano (TV) - Secondo il CONOE (Consorzio nazionale oli esausti) ogni italiano produce di media dai 4 ai 5 kg di rifiuto oleoso all’anno.

Nei Comuni a gestione Savno nel 2014 ne sono stati raccolti appena 0,39 kg/abitante, il che significa che circa 4 kg di olio vengono dispersi. Dove? Principalmente  negli scarichi di casa.

Con i suoi 307.000 abitanti, infatti, il Bacino a gestione Savno pur consegnando 120.000 kg di materiale oleoso al circuito di raccolta, ne disperderebbe ogni anno una quantità pari a un milione di kg, ovvero 140.000 euro di materiale rigenerabile. Una cattiva abitudine che, in termini economici, si tradurrebbe in circa 39.000 mila euro di spesa annuale per la manutenzione e la pulizia dei depuratori (= fonte dato Sisp nei 30 comuni gestiti dall’Ente). Un importo che va suddiviso tra i risparmi di gestione degli impianti pubblici e, anche se in misura minore, quelli legati alle attività di espurgo a carico dei privati. Senza considerare che un solo litro di olio (il contenuto di una bottiglia) è in grado di inquinare ben 1000 metri cubi d’acqua!

Una “doppia perdita” per i cittadini, in quanto queste risorse anziché finire nello scarico, potrebbero ritornare nelle casse dei Comuni o essere impiegate in progetti sociali a sostegno della collettività. Già lo scorso autunno, infatti, Savno aveva attivato l’iniziativa “Raccogli l’olio e doni un tesoro”, che, oltre ad incrementare la raccolta del materiale oleoso, mira  ad ottenere, tramite il suo recupero, risorse economiche a sostegno di minori in situazione di disagio familiare, inserimenti lavorativi di persone svantaggiate e interventi di inclusione sociale di persone disabili. Il tutto per tramite della Fondazione di Comunità Sinistra Piave Onlus, un ente benefico no profit che opera in collaborazione con l’ULSS.

Al di là del circuito solidale, che via via si sta consolidando, qual è l’andamento della raccolta dell’olio nei Comuni Savno?

Ovviamente vi sono delle cittadine più attente alla raccolta di questo materiale ed altre meno: ad esempio gli abitanti di Sernaglia, Moriago e Cison – i più “virtuosi” - raccolgono in modo differenziato circa 1 kg di olio a testa; in altri Comuni, invece, si arriva a malapena a 0,10 kg/ab. E, si badi bene, quando si parla di olio vegetale esausto non si considera soltanto l’olio della frittura che non si trova spesso sulle tavole delle famiglie, ma anche quello che avanza nella padella o nell’insalatiera o quello della scatola tonno. Per esempio, se ciascuno dei 307.000 abitanti del Bacino raccogliesse nel corso di un anno anche solo l’olio di UNA scatoletta di tonno (circa 60 grammi) si riuscirebbero a ricavare ben 18 tonnellate di materiale oleoso, per un valore di 2.200 euro da impiegare in iniziative sociali!! Basterebbe inoltre l’olio di 2 scatolette di tonno all’anno per sostenere 80 famiglie disgregate con bimbi!

Ma allora come mai l’olio vegetale non viene raccolto con metodicità dalle persone al pari di carta, plastica, vetro, umido e secco? Probabilmente i cittadini non hanno piena coscienza dei danni ambientali generati dall’olio e, ad oggi, nemmeno delle potenzialità economiche e sociali derivanti dalla sua raccolta.  Per questo è fortemente necessario favorire un cambiamento decisivo nelle abitudini delle famiglie. Con questo obiettivo Savno, insieme ai partner di progetto, ha deciso di coinvolgere in prima persona gli studenti.

L'INIZIATIVA NELLE SCUOLE: 

Per favorire in modo più incisivo il cambiamento nella gestione domestica degli oli vegetali esausti da parte delle famiglie incentivando la raccolta e incrementando la quantità di risorse da destinare a scopo sociale, Savno ha programmato nel mese di maggio una raccolta straordinaria di questo materiale che coinvolge contemporaneamente diversi soggetti, tra cui le scuole.

Gli Istituti scolastici sono infatti chiamati a collaborare all’iniziativa attraverso una  temporanea raccolta dell’olio  a partire da lunedì 18 maggio fino a sabato 23 maggio (n°1 settimana) all’interno di piccole cisterne da 50 litri messe a disposizione da Savno in collaborazione con la ditta De Luca Servizi srl. Tali contenitori verranno consegnati ai singoli plessi tra il 4 al 16 maggio e successivamente rimossi entro il 29 maggio a partire da lunedì 25 maggio. Ciascun contenitore verrà quindi pesato e le scuole che avranno raccolto maggiori quantità di olio verranno premiate entro la fine della scuola con materiale di consumo (fogli, cancelleria, supporti informatici, ecc.)

contenitori scuole 1

 
Un plauso all’iniziativa di Savno è stato dato dall’Assessore della Provincia di Treviso Alberto Villanova e dal Sen. Franco Conte, che hanno sottolineato l’importanza del coinvolgimento delle scuole nel trasmettere in modo efficace un comportamento virtuoso. “I ragazzi, non solo sono in grado di farsi da tramite con le famiglie, ma sono anche i futuri cittadini: se li educhiamo a comportamenti corretti si raccoglieranno risultati positivi per molti anni a venire, ha detto il senatore. La sensibilità e la partecipazione degli insegnanti è altresì importantissima perché si può fare educazione ambientale anche insegnando inglese, italiano o scienze garantendo in questo modo la formazione di una cittadinanza attenta e attiva”.

 

Il Sindaco di Conegliano Floriano Zambon, intervenuto alla presentazione del progetto presso la scuola media Grava di Conegliano anche nella sua veste di Presidente della Conferenza dei Sindaci, ha ricordato che ogni qualvolta è stato richiesto un cambiamento nelle abitudini dei cittadini, superate le prime diffidenze, essi poi hanno saputo collaborare con grande partecipazione: “ Sono convinto, ha detto Zambon, che la quantità di olio raccolto arriverà a pareggiare quella degli altri rifiuti che già siamo abituati a raccogliere a casa”.

Il Sottosegretario all’Ambiente Barbara Degani ha posto l’accento sulla necessità di un cambio di mentalità nel considerare il rifiuto come scarto e del ruolo che deve avere in questo cambiamento la scuola. “L’olio ha un altissimo valore anche in termini economici e commerciali, ha ricordato il Sottosegretario. Sversando questo materiale nello scarico facciamo un danno anche all’economia circolare del rifiuto, che non può in questo modo ridiventare risorsa. Sin dalla scuola materna dobbiamo insegnare dunque ai ragazzi ad adottare comportamenti responsabili e sostenibili. Ma non solo: trovo inoltre straordinaria la validità sociale del progetto di Savno: re-investire quanto si recupera nel territorio in un supporto e sostegno alla comunità. Questo è la cosa più alta che il cittadino può fare. Ringrazio la scuola che si fa tramite di questo virtuosissimo circuito”.

“Siamo sicuri che questa sia la strada giusta, ha detto il Presidente di Savno Lorenzo Burgio. Al di là dell’iniziativa che prevede la raccolta dell’olio tramite apposite cisterne collocate in punti strategici del territorio comunale, abbiamo pensato che le scuole potessero costituire un’enorme e più incisiva cassa di risonanza in grado di stimolare un più veloce cambiamento nelle abitudini dei cittadini e creare in loro una nuova coscienza ambientale”.

“L' iniziativa di SAVNO "raccogli l' olio e doni un tesoro", a mio modesto avviso, avvia un motore di innovamento nel nostro territorio, ha commentato il Presidente Fantinel. La potenza di questo progetto è che paradossalmente tutto ciò che effettivamente buttiamo si trasforma in risorsa e non solo. Infatti qui non c'è il rovescio della medaglia bensì ci son ben tre facce in luce. La 1a sostenere ed indirizzare il cittadino verso un comportamento corretto ed attivare così la buona prassi di conferire in modo adeguato l' olio esausto vegetale, a vantaggio del nostro ambiente. La 2a risparmiare sulla bonifica che un atteggiamento scorretto avrebbe reso necessaria. La 3a SAVNO decide, dimostrando sensibilità e vicinanza alle problematiche del territorio, di destinare le risorse raccolte con questa attività alla Fondazione di Comunità per il sostegno di progetti sociali. Mai come ora, il cittadino diventa protagonista del proprio destino".

 

IMG 20150420 114255

 

IN EVIDENZA

  • CONTATTI RAPIDI

    0438 1711001 per informazioni su raccolte, servizi e segnalazione disservizi

    0438 1711002 per Vigilanza Ambientale

    0438 1711003 per l’Ufficio Clienti Tariffa

    0438 1711004 per l’Ufficio Commerciale

    0438 1711005 per l’Ufficio Rifiuti Agricoli

    0438 1711006 per l’Ufficio Contabilità(NON VENGONO FORNITE INFORMAZIONI SULLE FATTURE DELLA TARIFFA)

    0438 1711007 per l’Ufficio Recupero Crediti

    PER ALTRE INFORMAZIONI CONTATTARE IL CENTRALINO AL NUMERO: 0438 1711000

    PER UN CONTATTO DIRETTO CON LA SOCIETA' DI RECUPERO CREDITI SORIT SPA CLICCA QUI

     

     

     

Questo sito web utilizza i cookies per gestire la navigazione, e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta automaticamente che possano essere inseriti alcuni di questi tipi di cookies nel vostro dispositivo di navigazione, come ad esempio i cookies tecnici permessi dalla legge. Il consenso all’utilizzo puo’ essere revocato in qualsiasi momento anche dopo aver accettato utilizzando il bottone nel riquadro sulla colonna di destra del sito.

Guarda le Privacy Policy

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione può essere invertita.

E' stata permessa l'installazione di cookies in questo computer. La decisione puo' essere cambiata.

logo

logo Consiglio di Bacino 28 04 2015

Telefonaci:

Contatta il Servizio Clienti
all' ecosportello del tuo
Comune per richiedere info
o chiarimenti sui servizi.
tel

Servizi:

Consulta qui l calendario
delle raccolte del tuo Comune
e tutto ciò che concerne
la gestione dei rifiuti.
servatt

Scrivici:

Compila il modulo form e
inviaci la tua richiesta di
informazioni, suggerimenti
o eventuali reclami.
scriv

F.A.Q.

Qui troverete tutte
le domande più frequenti
fatte dai nostri utenti
e le relative risposte.
faq

Download:

Scarica da qui tutta
la nostra utilissima
documentazione
e la modulistica.
download

SAVNO SMS:

Ricevi tutte le informazioni
sulla raccolta dei rifiuti
direttamente  da SAVNO
nel tuo cellulare via sms.
sms

Come ottenere la fattura via email:

ecospClicca qui per compilare il form
ed attivare il servizio di invio
della fattura tramite email.

Dove conferire i rifiuti?

differenziariodove butto la carta accoppiata?
E il tappo in sughero?
Tutte le risposte nel
nostro Differenziario.

La Raccolta Differenziata:

diffTantissimi consigli ecologici
e molto altro nella
sezione dedicata alla Raccolta Differenziata.

La gestione degli Ecocentri:

ecocConsulta orari,
giorni di apertura
e materiali conferibili dell’ecocentro
del tuo Comune.

banner cartevisabanner tia2banner lavoraconoibanner ricerchebanner scuole